Google+ Ivan Catalano - Un Cittadino che fa il proprio dovere alla Camera dei Deputati: Semafori intelligenti: omologa in attesa della conclusione dei collaudi

Deputato Ivan Catalano

lunedì 16 dicembre 2013

Semafori intelligenti: omologa in attesa della conclusione dei collaudi

Il 12 dicembre 2013 ho avuto risposta alla mia interrogazione n°5/01353. La risposta del Sottosegretario è mstata esaustiva. I competenti uffici del MIT sono in attesa della conclusione delle diverse sperimentazioni avviate con prototipi dei dispositivi previsti dalla legge.
Tali sperimentazioni hanno lo scopo di verificare, tra l'altro, i comportamenti degli utenti in relazione alle nuove modalità di esercizio degli impianti semaforici.
Ciò al fine della preventiva individuazione, dei requisiti per l'approvazione dei dispositivi di cui sopra ai sensi dell'articolo 45 del nuovo Codice della strada (decreto legislativo n. 285 del 1992), dell'articolo 192 del connesso regolamento di esecuzione ed attuazione decreto del Presidente della Repubblica n. 495 del 1992) nonché della verifica di compatibilità con la norma europea armonizzata EN 12368, in relazione all'obbligo di marcatura CE per i semafori.

Il Sottosegretario non riesce ad indicare una tempistica precisa per il completamento dell’iter previsto per l'emanazione del decreto di cui trattasi, considerate, nondimeno, le innumerevoli implicazioni connesse con la sicurezza della circolazione: dette sperimentazioni dovranno, infatti, chiarire ogni dubbio circa l'effettiva validità dei suddetti dispositivi e i loro limiti d'impiego; in merito, peraltro, ricordo che i limiti temporali indicati dall'articolo 60, comma 2, della legge n. 120 del 2010, sono solo ordinatori.

Per quanto concerne, più in particolare, gli impianti impiegati per regolare la velocità e gli impianti attivati dal rilevamento della velocità dei veicoli in arrivo, non possono essere abbinati agli impianti semaforici, in quanto comportebbero difformità rispetto alle funzionalità ordinarie delle lanterne semaforiche come indicato dall'articolo 158 del regolamento attuatore del codice della strada.

Alcuni comuni hanno installato i semafori intelligenti di propria iniziativa, non essendo stato emanato il decreto attuativo che consentirebbe l'omologazione di tali dispositivi. Allo stato attuale, quindi, i semafori dovranno essere riportati allo stato originale.

Ivan Catalano